PLANET MANGA FUMETTI GIAPPONESI

manga
Appleseed
Bastard!!
Home       Sitemap Contatti

PLANET MANGA FUMETTI GIAPPONESI

News
Planet Manga

MAKE 5 WISHES VOLUME 2 in uscita a Settembre

Se qualcuno ancora non lo sapesse la l'ex bambina prodigio del punk Avril Lavigne è diventata un personaggio da striscia, in una miniserie di due volumi a lei dedicata grazie alle chine del talento emergente dei comics americani Camilla D'Errico. Sembra che il soggetto della serie sia stato suggerito proprio dalla stessa Lavigne, che lo ha chiaramente pensato per i suoi fan. In più grazie al disegno che ammicca allo stile nipponico l'obbiettivo adesso è quello di penetrare il mercato giapponese, scarsamente attento alle produzioni fumettistiche di taglio occidentale.
Manga Storia e Origini
Planet Manga Etimologia della parola Manga: (man = casuale, ga = disegno) letteralmente significa quindi "immagini casuali" o "immagini senza nesso logico". In Giappone con il termine "manga" si identifica il fumetto in generale. I manga vengono pubblicati in Giappone inizialmente all'interno di grossi albi, stampati in bianco e nero su carta di qualità scadente. Soltanto alcune pagine introduttive sono talvolta a colori e su carta migliore, generalmente allo scopo di introdurre i personaggi della vicenda. In ognuno di questi albi vengono raccolte numerose storie a puntate. Tramite un'inchiesta fra i lettori viene verificato il successo delle singole serie, cosicché alcune possono essere interrotte anzitempo e altre, al contrario, meritare di essere stampate a parte, sotto forma di albi monografici di qualità migliore in più volumi. Il manga giapponese si legge al contrario rispetto al fumetto occidentale, e cioè dall'ultima alla prima pagina (secondo le consuetudini occidentali), con la rilegatura alla destra del lettore e le pagine "libere" alla sinistra. Anche le vignette si leggono da destra verso sinistra, dall'alto verso il basso. Inizialmente, i manga pubblicati in Italia avevano senso di lettura occidentale (le tavole venivano quindi prima ribaltate, e poi editate). Furono i Kappa Boys ad introdurre anche da noi il senso di lettura originale, con la pubblicazione di Dragonball per Star Comics, anche per via dell'editore originale Shueisha che non apprezzava il ribaltamento delle tavole.

Differenze tra
fumetti e manga
Planet Manga A differenza dei fumetti occidentali, le avventure dei manga hanno, per quanto riguarda i protagonisti, un inizio ed una fine. Il personaggio ideato dall'autore e/o disegnatore appare sulla scena nel primo volume, "vive" la sua vicenda e, al termine della serie (alcune storie possono raggiungere le 150 puntate), esce di scena e non "interpreterà" altre serie. Alcune eccezioni si possono rilevare per personaggi molto amati dal pubblico, che vengono ripresentati in varianti della storia principale, oppure di cui si raccontano episodi accaduti anteriormente all'inizio della serie principale. Spesso il successo di un personaggio di un manga si risolve in una trasposizione più o meno fedele delle sue avventure sotto forma di anime, cioè di cartone animato.
MANGA
Planet Manga
ANIME
Planet Manga
COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI

Siti correlati:

planetmanga.it - Copyright 2008